Ultime Locandine

Marco Titotto

titottoDiplomato col massimo dei voti in Pianoforte, Composizione e Direzione d’Orchestra ha studiato con i maestri Enza Ferrari, Corrado Pasquotti, Claudio Scannavini, Julius Kalmar e Renato Palumbo del quale è stato assistente.

Si è esibito all’estero presso il Gasteig di Monaco di Baviera, il New National Theatre, il Bunkyo Civic Theatre e la Meguro Persimmon Hall di Tokyo, il Teatro Coliseu di Lisbona, Living Arts Center di Toronto, L’Opera Theatre di Rochester, il Kravis Center di W. Palm Beach, il Times, il Portland Civic Center di Portland, l’Union Center di Jacksonville, il Gran Teatro di Cordoba, il Teatro Comunale di Granada, il Gran Teatro Falla di Cadice, il Teatro Comunale di Zaragoza, il Teatro Principale “M. Segura” di Lima, il Teatro Nacional “Sucre” di Quito, il Teatro Comunale di Grenoble, il Palazzo dei Congressi di Strasburgo.

In Italia ha diretto, tra gli altri, al Luglio Musicale Trapanese, al Teatro Greco di Taormina, al Teatro Comunale di Treviso, al Festival Opera Estate di Bassano del Grappa, al Festival di S.Gimignano, al Festival di Massa Marittima, al Teatro “Marrucino” di Chieti, al Teatro “Vespasiano” di Rieti, al Festival di Bellinzona in Svizzera, al Teatro Civico di Vercelli, al Teatro Comunale dell’Unione di Viterbo, al Teatro Monumento “G. D’Annunzio” di Pescara, al Teatro Comunale di Belluno, al Teatro Sociale di Rovigo, al Festival Opera in Piazza di Oderzo, al Teatro “Alighieri” di Ravenna, al Teatro “Bonci” di Cesena.

Ha diretto importanti orchestre quali la Tokyo Philharmonic Orchestra e la Tokyo Universal Philharmonic Orchestra, l'Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra Filarmonica Italiana, la Pécs Symphony Orchestra, l’Orchestra del Teatro Nazionale di Maribor, l’Orchestra Sinfonica Prolirica di Lima, l’Orchestra Sinfonica Nazionale dell’Equador, l'Orchestra di Stato di Rousse, l'Orchestra Filarmonica di Bacau, l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, l’OrchestraSinfonicaNazionale del Perù.

Nel 2016 è stato nominato direttore ospite dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta.

Ha collaborato con artisti di chiara fama come Natalie Coquette, Mina Tasca Yamazaki, Raffaella Angeletti, Dimitra Theodossiu, Annamaria Dell’Oste, Rachele Stanisci, Paoletta Marrocu, Cinzia De Mola, Sofia Janelidze, Teresa Berganza, Lucia Valentini-Terrani, Luis Alva, Walter Fraccaro, Fabio Sartori, Gianfranco Cecchele, Mario Malagnini, Pietro Ballo, Alberto Cupido, Max René Cosotti, Lando Bartolini, Giuseppe Giacomini, Roberto Aronica, Rubens Pellizzari, Juan Francisco Gatell, Elia Fabbian, Ambrogio Maestri, Giorgio Cebrian, Ivan Inverardi, Carlos Almaguer, Carlo Guefi, Renato Bruson, Carlo Colombara, Roberto Scandiuzzi, Michael Ryssov, Giorgio Surian, Simon Bailey e con registi e scenografi come Pasquale Grossi, Franco Vacchi, Antonello Madau Diaz, Jun Aguni e Luis Alva.

Il suo repertorio lirico comprende La Bohéme, Madama Butterfly, Tosca, Turandot, Gianni Schicchi diG. Puccini, Nabucco, Rigoletto, La Traviata, Il Trovatore, Alzira, Otello diG. Verdi, Carmen diG. Bizet, Andrea Chenier diU. Giordano, L’elisir d’amore, Lucia di Lammermoor, Don Pasquale diG. Donizetti, Don Giovanni diW. A. Mozart, Il Campiello diE. Wolf-Ferrari, Romeo et Juliette diC. Gounod, Die Feen diR. Wagner, Il barbiere di Siviglia diG. Paisiello, La serva padrona diG. B. Pergolesi.

Il repertorio sinfonico già debuttato è composto dalle Sinfonie Kv 16, Kv 112, Kv 183, Kv 201, Kv 550, il “Lodron” Concerto Kv 242, il Rondò Kv 382 e il Concerto Kv 467 per pianoforte e orchestra, le Sinfonie Concertanti Kv 104, Kv 297 e Kv 364, la Eine Kleine Nachtmusik Kv 525, il Concerto Kv 447 per corno e orchestra, il Concerto Kv 622 per clarinetto e orchestra e il Concerto Kv 313 per flauto e orchestra di W. A. Mozart, le Sinfonie n. 5 e n. 7 di F. Schubert, la Simphonie concertante di X. Lefevre, la V° Simphonie concertante diG. M. G. Cambini,la II Symphonie diC.F. Abel, Trauermusik diP. Hindemith,la Suite in Sol maggiore diO. Respighi,la Fantasia Sinfonica diM. E. Bossi,la Sinfonia n. 3 diL. Boccherini, El amor Brujo diM. De Falla, Vivaldiana diG. F. Malipiero, Pierino e il lupo op. 67 di S. Prokofiev,il Concertino per clarinetto e orchestra diC. M. von Weber,numerosi Preludi e Sinfonie di opere liriche diG. Rossini, V. Bellini, G. Verdi, W. A. Mozart, J. Strauss e G. Spontini,il V° Concerto brandeburghese BWV 1050, il Concerto per due violini BWV 1043 e il Concerto il La minore BWV 1014 diJ. S.Bach,la Sinfonia n. 82 e il Concerto per violoncello e orchestra in Do maggiore diF. J. Haydn, l’Ouverture “ Die Weihe des Hauses” op. 124, il “Tripelkonzert” op. 56 e le Sinfonie III e VII di L.van Beethoven,il Bolero diM. Ravel,il Concerto per violino e orchestra in Re maggiore op. 6 diN. Paganini, la “Holberg Suite” di E. Grieg e molti concerti, tra cui Le Stagioni, diA. Vivaldi.

Ha un vasto repertorio sacro e sinfonico sia solistico che per coro e orchestra comprendente, tra gli altri, il Requiem Kv 626 e i Vesperae solennes de Confessore Kv 339 diW. A. Mozart,i Gloria Rv 588 e 589, il Magnificat Rv 602 e numerosi mottettidiA. Vivaldi,la Messe Solennelle de Sainte Cécile diC. Gounod,lo Stabat Mater diG. Rossini,il Requiem in Do minore diL. Cherubini,la Messa da Requiem diG. Verdi, La Passione di Cristo, La Risurrezione di Cristo e Transitus Animae diL. Perosi,la Messa diG. Puccini, Die Schoepfung diF.J.Haydn,lo Stabat Mater diG. B.Pergolesi,la Misa de requiem diJ. Valle Riestra,il Requiem di A. Luchesiei Carmina Burana diC. Orff.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy. -- To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information